Vanità.

Sono rientrato alle 4 di notte a casa. Ho cominciato a vedere questo film perché non avevo sonno, l’avvocato del diavolo.

Vanità.

Ora è cominciato tutto un turbinare di riflessioni e osservazioni e il meccanismo imponente dell’empatia ha mosso i propri passi inesorabili.

Vanità.

Cos’è la vanità e perché è un qualcosa di così fondamentale oggi? Perché vanità? Per sentirci gratificati, osservati, considerati, amati usando anche le armi più spregevoli.

Macchiarsi di peccato o di falsità. Vendere copiose parti di se stessi. Labile confine tra morale teorica e applicata. Perché tanti comportamenti, gesti e azioni che trovano tutto il loro compimento nella razionalità sanno essere a volte così complessi da mettere in atto. Vanità ed apparire, vanità e mostrarsi, vanità e scegliere, selezionare con finto disinteresse.

Vanità dell’essere, graduazioni più o meno pronunciate che misurano il valore di una persona.

Ma anche vanità veniale e vanità patologica. Ma anche dolce vanità e vanità violenta, rapace, assassina.

E’ così difficile far le cose per bene ed essere , semplicemente essere, fedeli e rispondere solo a se stessi? E’ così difficile celare un segreto ed è così difficile scindere il bisogno e la necessità di essere ascoltati dalla necessità di essere ammirati?

E in quanto esseri umani, dobbiamo vergognarci della indistruttibile tendenza alla vanità?

E cosa e come si può fare affinché questa non prevalga? E cosa possiamo desiderare?

E cosa c’è da rincorrere in fondo se non, spesso e volentieri una grama, forzata gratificazione che senza molta fatica riesce a trasformarsi in frustrazione?

Il segreto di una vita varia ma non vanitosa è essere fedeli a se stessi e lavorarci incessantemente, sempre, comunque. Non farsi porre da nessuno nella situazione di rincorrere quanto di camminare insieme. Credere, amare e vivere. Un celestiale esercizio di vita, di arte, di amore e di amicizia.

Vanità.

Quando pensi di aver fatto la cosa giusta la coscienza è sempre lì pronta a nuove, più complesse prove che questa spesso e volentieri non sa sopportare, affrontare, sconfiggere.

Un passo alla volta.

Tarare la coscienza, la verità, noi stessi e il nostro folle e veramente e unicamente nostro modo di vedere il mondo attraverso i nostri occhi.

Passo dopo passo, Vanità.

Vanità, passo dopo passo, noi.

Annunci